Contattaci |  RSS Feeds |  Twitter |  Facebook |  Tumblr |  Instagram |  Google+ 
4 Luglio 2019 | Categoria: Cultura | Inserito da: Itinera | Commenti disabilitati su NOF4 Graffi profondi di memorie e l’ex manicomio di Volterra

DOMENICA 14 LUGLIO-DOMENICA 29 SETTEMBRE 2019

CENTRO STUDIO ESPOSITIVISANTA MARIA MADDALENAPIAZZA SAN GIOVANNI, VOLTERRA

Dome­ni­ca 14 luglio alle ore 18.00 pres­so gli spa­zi del Cen­tro Stu­di Espo­si­ti­vo “San­ta Maria Mad­da­le­na” del­la Fon­da­zio­ne CR di Vol­ter­ra si svol­ge­rà l’inaugurazione del­la mostra dal tito­lo “GRAFFI PROFONDI DI MEMORIE”. L’esposizione, un per­cor­so emo­zio­nan­te di qua­si mil­le metri, è una rivi­si­ta­zio­ne impor­tan­te del­la sto­ria dell’ ex Isti­tu­to Psi­chia­tri­co di Vol­ter­ra a cura dell’Associazione “Inclu­sio­ne graf­fio e paro­la”.
Nel­la pri­ma par­te del­la mostra il visi­ta­to­re riper­cor­re attra­ver­so rico­stru­zio­ni e per­cor­si sen­so­ria­li, quel­la che è sta­ta la sto­ria dell’ Isti­tu­to: il perio­do dal­la nasci­ta fino ai pri­mi anni ‘50 dove la con­ten­zio­ne e l’emarginazione spes­so era­no la sola cura, men­tre nel­la secon­da sezio­ne dell’esposizione si rac­con­ta l’evoluzione del­la strut­tu­ra dagli anni ‘50 fino alla chiu­su­ra del com­ples­so, un perio­do signi­fi­ca­ti­vo in cui si svi­lup­pa quel cam­bia­men­to for­te ed impor­tan­te, atto a resti­tui­re la digni­tà ad ogni sin­go­lo degen­te.
Pro­ta­go­ni­sta del­la mostra l’opera di uno dei degen­ti dell’istituto psi­chia­tri­co, Fer­nan­do Nan­net­ti che nel cor­so del­la sua lun­ga per­ma­nen­za nell’istituto ha rea­liz­za­to uno splen­di­do graf­fi­to com­po­sto da segni, paro­le e dise­gni nel cor­ti­le del repar­to “Fer­ri” uti­liz­zan­do solo la fib­bia del­la cin­tu­ra. NOF 4 è l’acronimo con cui Nan­net­ti Ore­ste Fer­nan­do fir­ma­va la sua ope­ra. L’associazione “Inclu­sio­ne graf­fio e paro­la” che ha cura­to la mostra è nata nel 2011 ha come sco­po quel­lo di man­te­ne­re viva la memo­ria dei per­cor­si assi­sten­zia­li di Vol­ter­ra per l’inclusione e, in par­ti­co­la­re, per distaccare/salvare il graf­fi­to, inci­so da Nan­net­ti in 10–12 anni di lavo­ro. L’associazione ha anche lo sco­po di ono­ra­re la memo­ria dell’infermiere Aldo Tra­fe­li che per pri­mo ha tra­scrit­to la par­te fon­da­men­ta­le del graf­fi­to. La mostra è sta­ta pro­mos­sa dal­la Fon­da­zio­ne CRVol­ter­ra, in col­la­bo­ra­zio­ne con il Comu­ne di Vol­ter­ra, la coop.Itinera, il Con­so­la­to Fin­lan­de­se, la Cit­tà di Mele­gna­no e Uni­coop Firen­ze. Si ricor­da che il Cen­tro stu­di espo­si­ti­vo “San­ta Maria Mad­da­le­na” del­la Fon­da­zio­ne CRVol­ter­ra è un ampio spa­zio desti­na­to all’accoglienza di even­ti espo­si­ti­vi dove è pos­si­bi­le visi­ta­re, oltre alle mostre tem­po­ra­nee, la col­le­zio­ne per­ma­nen­te di ope­re d’arte. La Fon­da­zio­ne Cas­sa di Rispar­mio di Vol­ter­ra, tenen­do fede alla pro­pria atti­vi­tà isti­tu­zio­na­le, ha accet­ta­to nume­ro­se dona­zio­ni valo­riz­zan­do e facen­do cono­sce­re al pub­bli­co le ope­re che gli arti­sti stes­si han­no deci­so di con­se­gna­re alla col­let­ti­vi­tà. Si ricor­da­no le dona­zio­ni di Dino Caprai, Leo­net­to Coz­zi, Pao­lo Mole­sti, Licio Iso­la­ni, Mino e Gio­van­ni Rosi, Giu­sep­pe Guar­gua­gli­ni, ed alcu­ne ope­re di arti­sti che han­no espo­sto nell’ambito dell’evento Vol­ter­ra ’73.15 .

SCARICA FLYER INFORMATIVO


< >